Palazzo Ferrajoli Piazza Colonna Roma

La storia

La famiglia Del Bufalo di antica e nobile origine, risale al periodo medievale; si imparentò successivamente con la famiglia Cancellieri e con i Della Valle ed ebbero un cardinale nella metà del ‘600. Passato successivamente ai Niccolini, cambiò nuovamente proprietario nell’Ottocento quando fu venduto da questi in favore dei Ferrajoli.

La costruzione

La costruzione del palazzo su piazza Colonna ebbe luogo su progetto di Francesco Peparelli che ristrutturò a partire dal 1626 le case già di proprietà della famiglia Del Bufalo – Cancellieri (a loro volta risistemate da Giacomo Della Porta) che prospettavano sulla piazza. L’ attuale palazzo che prospetta sulla piazza e sul Corso ha la facciata principale su piazza Colonna, a due piani più ammezzato, ed è in laterizio ; la superficie risulta divisa in tre zone verticali da fasce bugnate , piccole verso le estremità con due finestre e più ampia in quella centrale dove si apre il portale. Al piano terreno una serie di porte e botteghe più ammezzato si aprivano originariamente sulla piazza; nei due piani superiori, semplici finestre dalle mostre marmoree appoggiate su due lunghe fasce orizzontali con seguente piano ammezzato superiore concludono la serie delle finestre. Il cornicione a mensole e clipei risulta ben modulato anche nell’ ornato reca il motivo di una torre, simbolo dei Ferrajoli. Il cortile oltre ad una fontana è arricchito da una bella scultura antica raffigurante Cerere.